COLORI E TRADIZIONI D'ETIOPIA - Luigi Rusconi
15967
page-template-default,page,page-id-15967,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

COLORI E TRADIZIONI D’ETIOPIA

L’Etiopia è un territorio esteso quasi 4 volte l’Italia, con una popolazione una volta e mezzo circa.

Il paesaggio è molto diverso, ricco di canyon, laghi, savane, con monti alti fino a 4500 m. sopra il l.m. e zone depresse fino a 120 m. sotto il l.m.

Anche la popolazione è molto diversa con circa 84 lingue e 200 dialetti, almeno 8 gruppi etnici principali e numerose etnie secondarie.

La religione dominante, specie al nord, è il cristianesimo ortodosso Copto, che riconosce il patriarca di Alessandria, non quello di Costantinopoli. L’islam è diffuso soprattutto all’est mentre nel sud sono più diffuse le credenze tradizionali africane che spaziano dal totemismo all’animismo.

La risorsa economica principale è l’agricoltura ma recentemente i crescenti investimenti stranieri, soprattutto cinesi, stanno cambiando la struttura economica e sociale del paese.

La lingua ufficiale è l’amharico derivante dal ge’ez, un po’ come il nostro latino, e, come il latino, è ancora usato nei riti religiosi.